Chiediamo l’abolizione della marca da bollo

(Vai subito a commentare)

Sito per la richiesta dell'abolizione della marca da bolloRitengo che la marca da bollo o imposta di bollo sia una vera gabella dello Stato anacronistica, odiosa, fastidiosa e che oltre all’esborso di denaro comporta complicazioni e lungaggini nei rapporti con la pubblica amministrazione.

Da questa considerazione nasce nomarcadabollo.it, sito che ha come scopo la divulgazione di questa protesta contro la marca da bollo e la raccolta di adesioni affinchè sia portata a conoscenza dell’opinione pubblica e dei politici la necessità di provvedere al più presto alla cancellazione dell’imposta di bollo.

In pratica la marca da bollo è una tassa sugli atti scritti su carta . O come più pomposamente recita il decreto del Presidente della Repubblica 642 del 26-10-1972 è una imposta applicata alla produzione, richiesta o presentazione di determinati documenti.

Continua a leggere

Pubblicato in Protesta contro la marca da bollo, Senza categoria | Contrassegnato | 259 commenti

Marche da bollo clonabili ed intralcio alla giustizia

Le marche da bollo oltre ad essere costose, non sono un mezzo di pagamento delle imposte sicuro, infatti sono clonabili e falsificabili .  Oltretutto rallentano il lavoro degli uffici pubblici, anche in un settore spesso criticato per i suoi lunghi tempi come quello della Giustizia .

Partiamo da un articolo pubblicato sul Il Mattino di Napoli ed altre testate giornalistiche online, che riporta la fredda cronaca e poi facciamo alcune considerazioni.

marche da bollo clonate

Indagini su marche da bollo clonate

marche da bollo clonate per gli avvocati: arrestato il rivenditore

Un negozio stabiese rivendeva marche da bollo false agli avvocati per far risparmiare sulle cause da mettere a ruolo. La maxi inchiesta della Procura di Torre Annunziata ha portato questa mattina al primo arresto. Ai domiciliari è finito il negoziante accusato di aver messo in circolo soltanto nel 2013 1.251 marche da bollo clonate per un valore stimato di almeno 57mila euro. Continua a leggere

Pubblicato in controlli | Contrassegnato | Lascia un commento

Meglio il contante o la carta di credito ? Pagare gratis o pagare i bolli

Da qualche anno, con fasi di grande pubblicizzazione ed interesse intervallati a periodi di silenzio, si parla di limitazione della circolazione del denaro contante ed incremento delle transazioni tramite carta di credito .

carte di credito o contante ?

carte di credito o contante ?

In effetti gli italiani sono molto restii ad usare la carta di credito, mentre nel resto d’Europa e negli Stati Uniti è frequente e abituale pagare con la carta anche le spese di modesta entità.

La carta di credito presenta diversi vantaggi, di volta in volta esaltati dalle posizioni di chi è favorevole alla limitazione del denaro contante:  limita i rischi rapina o quantomeno ne riduce le perdite (basta bloccare la carta dopo il furto), limitare il contante mette in difficoltà gli evasori fiscali, lo Stato potrebbe diminuire i costi di conio anche delle piccole monete da 1-2-5 cents, il consumatore può facilmente rateizzare le sue spese mensili, ecc. Continua a leggere

Pubblicato in Politica e bolli | Contrassegnato , | Lascia un commento

Gli hacker possono annullare le marche da bollo ?

Sta diventando interessante una vicenda riguardante una ancora presunta truffa ai danni dello Stato con al centro la vendita di marche da bollo .

La vicenda risale a settembre 2014 e ne avevamo parlato anche su questo blog.

Un tabacchino di Mantova aveva ricevuto la visita della Guardia di Finanza perchè dal suo terminale per l’emissione delle marche da bollo risultavano quasi 7.000 annullamenti di marche emesse .

L’annullamento della marca da bollo è ammessa, serve a correggere eventuali errori nella fase di emissione della marca (viene richiesta una marca da bollo da 2€, ne viene emessa una da 20€ per errata digitazione) .  Ciò che ha fatto muovere la Guardia di Finanza è il numero eccessivo di annullamenti in un arco di tempo ristretto . Continua a leggere

Pubblicato in controlli | Contrassegnato | Lascia un commento

Conto corrente a zero spese e Sky gratis, non è impossibile

Una veloce promozione del conto corrente online IWbank regala 12 mesi di abbonamento Sky gratuito, compresa di installazione della parabola, per gli amici che aprono un conto corrente su consiglio di un già correntista.

logo iwbankLa promozione si chiama “In IWBank gli amici valgono” e ogni amico presentato riceverà un abbonamento Sky così composto :

  • Abbonamento gratuito per 12 mesi senza rinnovo automatico
  • Sky TV, con i grandi show e le serie TV
  • Sky Famiglia, tanti canali e documentari per tutti
  • Sky On Demand, un’intera videoteca a tua disposizione
  • My Sky, registra i programmi che ami e guardali quando vuoi
  • Sky HD, la più ricca programmazione in Alta Definizione
  • Installazione: parabola, decoder e intervento del tecnico sono compresi nell’offerta

Per ricevere l’abbonamento occorre aprire il conto tra il 26 febbraio ed il 13 marzo ed inviare una email a info@nomarcadabollo.it indicando il tuo nome e cognome ed il codice fiscale. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Approvazione del modello di dichiarazione dell’ imposta di bollo dovuta in modo virtuale, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica

L’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello di dichiarazione dell’imposta di bollo  dovuta in modo virtuale. Il provvedimento del 17 dicembre 2015 approva anche le  istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica.

Il modello è reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate in formato elettronico sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it e deve essere utilizzato per la dichiarazione ai fini dell’imposta di bollo in modo virtuale relativa agli atti e documenti emessi nell’anno precedente, nonché, in caso di rinunzia, per il periodo compreso tra il 1° gennaio al giorno da cui ha effetto la rinunzia. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | Lascia un commento


Specifiche attuative per la Marca da Bollo digitale

E’ passato un anno da quando l’Agenzia delle Entrate ha ufficializzato la nascita di @e.bollo, con cui assolvere in via telematica al pagamento dell’imposta di bollo dovuta per le istanze trasmesse telematicamente ad una Amministrazione e per i relativi atti e provvedimenti.

Pochi mesi dovevano passare per realizzare l’infrastruttura necessaria al pagamento virtuale del bollo .

Adesso a più di un anno di distanza l’Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato le specifiche per la gestione del pagamento della marca da bollo digitale .

A breve quindi, il tempo che i siti delle pubbliche amministrazioni si adeguino, sarà possibile acquistare online le marche da bollo da applicare ai documenti digitalizzati, permettendo così la digitalizzazione dell’intero processo amministrativo. Continua a leggere

Pubblicato in pubblica Amministrazione | Contrassegnato | Lascia un commento

Corso per impiegati pubblici sulla marca da bollo

L’applicazione della marca da bollo non mette in difficoltà solo noi contribuenti, ma anche gli impiegati che sono obbligati all’esazione.

Non dobbiamo dimenticare infatti che solitamente gli impiegati hanno una professionalità che non ha nulla a che vedere con le tasse: sono impiegati di anagrafe, di uffici tecnici, che si occupano di sociale o istruzione .

La gestione dell’imposta di bollo nella Pubblica Amministrazione comporta diverse incertezze applicative e gli uffici hanno il compito di individuare gli atti e i documenti soggetti a tale imposta, verificando al contempo la presenza di eventuali esenzioni o soglie di esenzione. Continua a leggere

Pubblicato in pubblica Amministrazione, Senza categoria | Contrassegnato | Lascia un commento

il dialogo con le banche è sempre difficile

chi mi assiste con la banca ?Vi racconto la mia querelle con la banca a proposito dell’imposta di bollo su conto corrente.

Ho un conto online, ma questo è ininfluente, dove è normalmente prevista l’imposta di bollo .

Fortunatamente io non pago il bollo grazie ad una vecchia promozione della banca, un porta un amico, che prometteva l’esenzione del bollo su conto corrente per chi portava un nuovo cliente alla banca.  La promozione specificava esente dal bollo per sempre o finchè il nuovo correntista restava cliente della banca.

Così per qualche anno e fino al 31/12/2014 non ho pagato l’imposta di bollo sul mio conto corrente (pagata per mio conto dalla banca, perchè la normativa non prevede sconti per le azioni promozionali della banca).

Il 31 gennaio 2015 con mia grande sorpresa mi vedo addebitare il bollo . Continua a leggere

Pubblicato in senza bollo | Contrassegnato | Lascia un commento

Dalle richieste di permesso per la ZTL a Pescara sparisce il bollo

ZTL senza bollo a PescaraDa questo articolo della cronaca di Pescara, che parla del rilascio delle autorizzazioni per le Zone a Traffico Limitato in centro, possono nascere molte riflessioni .

Il sunto della storia è che inizialmente il Comune di Pescara intendeva richiedere una marca da bollo per le richieste di rilascio di autorizzazione per l’ingresso nelle ZTL, ma poi ha rettificato le sue disposizioni: la marca da bollo non è dovuta .

Che questo sia un argomento non chiarissimo, su cui le amministrazioni comunali sono discordi ne avevamo parlato in un vecchio articolo, dimostrando che in Italia ognuno applica la legge a modo suo, piuttosto a vista. O le amministrazioni non approfondiscono la Legge, o la Legge è poco chiara.

Dalla cronaca di Pescara apprendiamo quanto segue: Continua a leggere

Pubblicato in senza bollo | Contrassegnato , | Lascia un commento


Dal 20 febbraio imposta di bollo virtuale pagabile con F24

f24  imposta di bollo virtualeL’imposta di bollo virtuale arriva sul modello F24.

Dal 20 febbraio entreranno in vigore le nuove regole semplificate per il versamento.

Nel periodo compreso tra il 20 febbraio 2015 e il 31 marzo 2015, n periodo transitorio per dare modo di recepire la novità, l’imposta potrà essere versata sia attraverso il modello F23 che tramite il modello F24 .

Dal prossimo 1° aprile però i soggetti in possesso dell’autorizzazione per l’assolvimento dell’imposta di bollo in modo virtuale dovranno effettuare il versamento obbligatoriamente con il modello F24.

Il modello F24 garantisce una maggiore efficienza nella gestione dell’imposta e rappresenta run progresso verso la semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerosi tributi. Continua a leggere

Pubblicato in pubblica Amministrazione | Contrassegnato , | 1 commento