Marche da bollo clonabili ed intralcio alla giustizia

Le marche da bollo oltre ad essere costose, non sono un mezzo di pagamento delle imposte sicuro, infatti sono clonabili e falsificabili .  Oltretutto rallentano il lavoro degli uffici pubblici, anche in un settore spesso criticato per i suoi lunghi tempi come quello della Giustizia .

Partiamo da un articolo pubblicato sul Il Mattino di Napoli ed altre testate giornalistiche online, che riporta la fredda cronaca e poi facciamo alcune considerazioni.

marche da bollo clonate

Indagini su marche da bollo clonate

marche da bollo clonate per gli avvocati: arrestato il rivenditore

Un negozio stabiese rivendeva marche da bollo false agli avvocati per far risparmiare sulle cause da mettere a ruolo. La maxi inchiesta della Procura di Torre Annunziata ha portato questa mattina al primo arresto. Ai domiciliari è finito il negoziante accusato di aver messo in circolo soltanto nel 2013 1.251 marche da bollo clonate per un valore stimato di almeno 57mila euro.

Le indagini sono partite nel 2013 dagli uffici del giudice di pace di Gragnano e Castellammare di Stabia, dove erano state segnalate anomale iscrizioni a ruolo di cause con marche che riportavano sempre lo stesso numero identificativo. In pratica, dai primi controlli, i valori bollati risultavano regolarmente rilasciati, ma si trovavano in diversi fascicoli, fino a 10.

Il minuzioso e capillare controllo dei fascicoli incardinati presso gli uffici giudiziari del circondario oplontino, effettuato dal 2013 a oggi, e l’analisi di alcuni sequestri, hanno permesso di accertare l’esistenza di un fenomeno estremamente rilevante riguardante la produzione e distribuzione di valori e contributi falsi, che ha causato un ingente danno all’Erario.

Dagli approfondimenti tecnico-investigativi effettuati sinora emerge chiaramente che, in caso di clonazione delle marche, viene elusa l’attività di verifica che può essere effettuata dagli uffici giudiziari preposti alla ricezione degli atti su cui vengono applicate.

I controlli on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate, infatti, non evidenziano alcuna anomalia dal momento che la falsificazione della marca da bollo è stata effettuata clonando valori bollati regolarmente emessi.




Riflessioni sull’uso della marca da bollo

Quindi le riflessioni che possiamo trarre da questa vicenda sono diverse .

1 le marche da bollo sono costose

Le marche da bollo costano . Ma se pensiamo quanto ci scoccia quando dobbiamo mettere una marca da bollo da 16 euro su un certificato di famiglia,  figuratevi quante marche da bollo deve usare un avvocato per una singola causa, costi che poi ricadono su chi la causa la promuove . Decine e decine di marche da bollo ad ingrossare ogni singolo fascicolo .  Costi non trascurabili per cui anche un avvocato difensore della Legge può pensare di diventare un ricettatore di marche false

2 le marche da bollo rallentano il lavoro negli uffici

Da questo articolo si evince che i funzionari del tribunale devono prendere i fascicoli delle cause, quelle con decine e decine di marche da bollo, e controllare la loro veridicità.

Tutti possiamo controllare se una marca da bollo è regolare, basta collegarsi al sito dell’agenzia delle entrate ed inserire il numero identificativo (a questa pagina puoi fare il controllo) .

Capirete che questa è una perdita di tempo ed un funzionario magari qualificato viene pagato per controllare numero per numero le marche da bollo

verifica delle marche da bollo clonate

verifica delle marche da bollo clonate

3 la marca da bollo non è un sistema a prova di truffa

Quante volte su questo blog abbiamo parlato di truffe con le marche da bollo, marche false, marche vecchie riutilizzate come nuove, marche pagate e non messe sui documenti ?

Adesso veniamo a sapere che sono semplicemente clonabili, e che possono eludere anche i controlli del numero identificativo, che dovrebbe essere unico.

Non è l’ora di finirla con le marche da bollo ?

Marche da bollo clonabili ed intralcio alla giustizia ultima modifica: 2016-06-17T21:29:20+00:00 da admin-Salvatore

Cosa ne pensi ? Lascia un commento