Cosa sono i derivati

I derivati sono strumenti finanziari complessi di cui si sente spesso parlare in termini negativi, specialmente in relazione a spregiudicati investimenti che poi si sono rivelati disastrosi per banche ed enti pubblici e che vengono identificati come legati alla crisi finanziaria dei primi anni duemila.

i derivati non sono titoli muniti di un proprio valore intrinseco bensì derivano il loro valore da altri prodotti finanziari ovvero da beni reali alla cui variazione di prezzo essi sono agganciati; “derivano” appunto il loro valore da altri beni o prodotti, siano essi azioni, titoli di debito pubblico o privato, materie prime come l’oro o il petrolio, ecc.

Spesso il termine derivato, con cui vengono identificati strumenti finanziari molto diversi, più o meno complessi, è anche associato al termine ‘scommessa’ una semplificazione che però rende bene l’idea di come operino .

Spesso privati, aziende ed enti pubblici sono stati spinti ad investire in derivati senza prima essere adeguatamente informati sui rischi che assumevano. Pertanto, anche a seguito delle reali e gravi crisi finanziare che hanno determinato, si sente sempre più spesso parlare di consulenza strumenti derivati per determinare in che modo ed a quali costi e condizioni sia possibile uscire da questi investimenti.

I derivati

Options

Un’opzione dà al titolare il diritto – ma non l’obbligo – di acquistare o vendere un bene a un prezzo determinato in una data specifica.

Forwards

I contratti a termine sono accordi vincolanti di acquisto o vendita di un bene ad un prezzo specifico in una data specifica.  Tali contratti possono coinvolgere praticamente qualsiasi cosa di valore, tra cui azioni, obbligazioni, valute estere, materie prime agricole come il mais o la soia, e metalli preziosi, tra cui oro e argento.

Futures

Un contratto futures è semplicemente un contratto a termine standardizzato. Se sei un produttore di cereali e compri un sacco di grano, negoziare un contratto a termine diverso per ogni coltivatore di mais richiede tempo. Per semplificare il processo, le grandi borse merci offrono contratti standardizzati attraverso cui comprare prodotti attraverso contratti standard, cambiando solo la quantità che si adatta alle proprie esigenze.

I derivati dicevamo hanno spesso una connotazione negativa nell’immaginario dei non investitori, ma non sono in sé buoni o cattivi: dipende come sempre dall’uso che se ne fa. I derivati possono essere usati per garantirsi da un rischio (che il prezzo salga o scenda), ma, essendo delle scommesse, possono essere dei prodotti estremamente rischiosi. In più, i titoli più complessi e strutturati rischiano anche di essere difficilmente interpretabili e diventa difficile se non impossibile valutare correttamente il rischio anche per i più esperti.

Cosa sono i derivati ultima modifica: 2015-02-02T19:48:56+02:00 da admin-Salvatore

Cosa ne pensi ? Lascia un commento

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.