il dialogo con le banche è sempre difficile

chi mi assiste con la banca ?Vi racconto la mia querelle con la banca a proposito dell’imposta di bollo su conto corrente.

Ho un conto online, ma questo è ininfluente, dove è normalmente prevista l’imposta di bollo .

Fortunatamente io non pago il bollo grazie ad una vecchia promozione della banca, un porta un amico, che prometteva l’esenzione del bollo su conto corrente per chi portava un nuovo cliente alla banca.  La promozione specificava esente dal bollo per sempre o finchè il nuovo correntista restava cliente della banca.

Così per qualche anno e fino al 31/12/2014 non ho pagato l’imposta di bollo sul mio conto corrente (pagata per mio conto dalla banca, perchè la normativa non prevede sconti per le azioni promozionali della banca).

Il 31 gennaio 2015 con mia grande sorpresa mi vedo addebitare il bollo .

Chiedo spiegazioni tramite i consueti canali di comunicazione della banca, ma non ottengo risposte.

Il 28 febbraio un altro addebito del bollo mensile .

Richiedo ancora spiegazioni (non dico che non sia dovuto, magari il mio amico ha chiuso il conto) con email e chat con l’operatore. Alle email non rispondono, in chat mi dicono che avrebbero esaminato la situazione e mi avrebbero fatto sapere.

Non mi hanno fatto sapere nulla fino al 31 marzo, giorno in cui ricevo il terzo addebito del bollo per l’anno 2015.

Altro giro di email e chat, dove faccio presente che mi dovevano rispondere, altra presa di tempo, ed io piuttosto scoraggiato .

Poi a metà aprile sul conto mi vengono riaccreditati, con la stessa valuta dell’addebito, i tre bolli di gennaio, febbraio e marzo.

Non ho ricevuto nessuna email di spiegazioni, ma evidentemente il bollo ancora non è dovuto, visto che me lo hanno riaccreditato.

VITTORIA ho pensato, anche se poco convinto per la scarsa comunicazione da parte della banca.

Ed infatti al 30 aprile ho avuto la sorpresa del nuovo riaddebito del bollo mensile.

Ma come, mi avete rimborsato i tre bolli precedenti, evidentemente non dovuti perchè la promozione a cui ho aderito è ancora valida, e mi addebitate il bollo di aprile ?

Il comportamento della banca è piuttosto anomalo, evidentemente c’è qualcosa che non va nella gestione dei casi particolari.

E se la banca, senza rispondermi, avesse continuato ad addebitare il bollo ? Probabilmente avrei pensato che fossero cessati i requisiti per l’esenzione, anche se avrei ritenuto la comunicazione della banca piuttosto scarsa.

Invece hanno implicitamente ammesso che ho ragione, ed adesso è partito il nuovo giro di email per il bollo di aprile, ma vedo già che sarà cosa lunga.

In fondo il mio problema è una sciocchezza, ma se avessi avuto problemi più seri ?

Se dovessi contestare il conteggio degli interessi sul finanziamento, un addebito anomalo, spese per gestine delle pratiche come potrei combattere contro questo muro di gomma bancario.

Penso che il rapporto cliente / banca sia sbilanciato a favore dell’istituto di credito, che il cliente sia un piccolo pesciolino che passa inosservato o non riesce a farsi sentire come meriterebbe .

E se davvero dovessi ottenere dalle banche il rimborso o il riaccredito di somme importanti, avrei bisogno di aiuto, di farmi farmi assistere da chi riesca a far sentire il suo peso alla banca, a trattare alla pari.

Associazione di consumatori, commercialista, agenzia di servizi bancari . Con le banche quando le somme iniziano ad essere rilevanti e la banca fa finta di non sentire, purtroppo c’è bisogno di qualcuno che tuteli i nostri interessi e che abbia la forza di trattare con la banca in un rapporto paritario.


il dialogo con le banche è sempre difficile ultima modifica: 2015-05-17T20:35:54+02:00 da admin-Salvatore

Cosa ne pensi ? Lascia un commento

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.