Menu
Categories
Certificato online anche in bollo grazie ad una semplice idea.
25 gennaio 2012 pubblica Amministrazione

comune di firenzeTra i motivi per cui proprio non mi piace la marca da bollo è che rappresenta un ostacolo in più ad una burocrazia più snella e rapida.

Con internet che ormai è un mezzo utilizzato quotidianamente dai cittadini e le pubbliche amministrazioni che sempre più offrono servizi online dai loro portali, la marca da bollo finora ha rappresentato un ostacolo alla virtualizzazione dei documenti.

Abbiamo già parlato di amministrazioni pubbliche modello che offrono la possibilità di avere certificazioni ed altri documenti online, dal proprio computer di casa, generalmente autenticandosi dopo una registrazione fatta di persona.

Purtroppo finora non tutta la documentazione era disponibile online. Praticamente ogni atto che richiede la marca da bollo era escluso dalla possibilità di essere ottenuto telematicamente.

Il Comune di Firenze ha invece scoperto il classico uovo di colombo ed adesso permette ai suoi cittadini di stamparsi in casa anche i certificati anagrafici in bollo.

Ricordando che dal 2012 i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione sono solo quelli destinati all’uso verso privati e quindi tutti in bollo, mentre per il resto si deve obbligatoriamente utilizzare l’autocertificazione, il Comune di Firenze ha comunque trovato il modo di diminuire ulteriormente le file davanti ai propri sportelli.

Se la marca da bollo è sempre obbligatoria e deve essere apposta agli atti a pena di nullità (e ci sarebbe anche la sanzione per omesso versamento dell’imposta) non è comunque necessario esibirla al funzionario pubblico e quindi recarsi negli uffici comunali.

Infatti durante la fase di richiesta del certificato online viene anche richiesto il numero della marca da bollo che il cittadino deve aver preventivamente acquistato.

Il sistema controlla la veridicità del numero immesso e provvede anche a stamparlo sul certificato.  Il cittadino una volta stampato il documento a casa propria provvede ad apporvi la marca da bollo.

I certificati per il Comune di Firenze con questo innovativo e semplice sistema sono richiedibili dallo sportello virtuale “Certificati facili” della rete civica fiorentina e per alcune tipologie non serve neanche la preventiva registrazione ai servizi.

Il costo della marca da bollo rimane, ma perlomeno si evita di obbligare il cittadino a recarsi agli sportelli dove si può anche perdere diverso tempo.



"2" Comments
  1. la marca da bollo intesa come un mezzo alternativo di pagamento è senz’altro un sistema moderno e sicuro, molto più di quelli attualmente esistenti. La nuova marca da bollo ” di servizio” entra in questa scia e può essere grandemente generalizzata con grandi vantaggi per l’utenza, essendo riduttiva la sola applicazione alle visure catastali . Mi rammarico del fatto che si fa passare questa idea come non mia, ma di altri. Spero che non debbo andare a fare un contenzioso con l’Agenzia delle entrate ed il poligrafico.

    • Stai scherzando vero?

      Moderno un sistema di pagamento che non ti permette di pagare sul posto, ma ti obbliga ad andare a comprare la marca in un posto fisico diverso da dove devi usare la stessa marca?

      Sicuro? Non hai letto gli articoli sulle marche da bollo contraffatte o sui falsi annullamenti dei tabaccai per non riversare l’imposta allo Stato?

Lascia un commento
****