marca da bollo sul passaporto

Per partire dall’Italia verso paesi diversi da quelli aderenti all’Unione Europea è necessario apporre sul passaporto una marca da bollo da euro 40,29.

La marca da bollo aggiornata non serve per rientrare in italia, essendo una anomalia del tutto italiana la tassa sul passaporto .

Al momento del rilascio del passaporto è necessario presentare la prima marca da bollo di euro 40,29, che assolve così il primo anno di imposta.

Il passaporto ha una validità di 10 anni dalla data di rilascio.

La concessione governativa per passaporti si riferisce all’anno legale, che decorre dalla data di rilascio del passaporto.

La concessione governativa, apposta nel corso dell’anno, vidimata dalle autorità di P.S. competenti al rilascio del passaporto ovvero dal personale di polizia di frontiera, scadrà in ogni caso il giorno ed il mese corrispondenti a quelli di scadenza del passaporto.

Qualora il passaporto non venisse utilizzato, con continuità, per l’espatrio verso Paesi diversi da quelli aderenti all’Unione Europea, il contrassegno telematico potrà non essere apposto annualmente.

Anche se è tassativo che il pagamento della concessione governativa per il rilascio del passaporto avvenga mediante l’utilizzo delle marche da bollo telematiche, in particolari casi in cui vi sia oggettiva impossibilità di reperire i contrassegni telematici (ad eventi eccezionali quali sciopero dei rivenditori, gravi calamità naturali) e ci sia urgenza è ammesso il pagamento effettuato per mezzo dei conti correnti postali

Esempi utili:
Se il passaporto è stato rilasciato il 13 giugno 2008, la concessione governativa, apposta sull’istanza al momento del rilascio, avrà validità fino al 12 giugno 2009.

Ne consegue che se il titolare del passaporto ha in programma un viaggio dal 10 giugno 2009 al 15 giugno 2009, dovrà munirsi della ulteriore marca.

La stessa dovrà essere apposta in data successiva al 13 giugno 2009 e sarà vidimata dal personale di polizia di frontiera italiana.

Qualora il titolare di passaporto rilasciato il 13 giugno 2008, non intendesse partire fino al luglio 2010, non è tenuto all’apposizione della seconda marca (dal momento che la prima, apposta per il rilascio, scadrà il 12 giugno 2009).

Tale operazione, infatti, potrebbe essere rinviata al 2010, quando il passaporto dovrà essere utilizzato.

D: Cosa succede se non ho la marca da bollo sul passaporto o se è scaduta ?
R: Non vi possono impedire l’imbarco e la partenza perchè il passaporto è comunque valido e regolare. L’assenza della marca da bollo comporta una sanzione amministrativa per evasione dell’imposta che sarà comminata dall’autorità di polizia che effettua il controllo .

D: Posso applicare due o più marche da bollo la cui somma sia uguale o superiore i 40,29€ richiesti?
R: No. La marca per passaporti deve essere unica e deve riportare la dicitura “Conc. Governative/Passaporto”.

Se avete letto questo articolo penso che anche voi vogliate protestare contro questa marca da bollo. Lasciate quindi un commento nell’apposita pagina di protesta .



300x200 Crociere Divertimento

marca da bollo sul passaporto ultima modifica: 2010-08-27T19:10:50+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi commentare anche con il tuo account Facebook